Il lavoro, dal titolo "Efficacy and safety of once-daily nitisinone for patients with alkaptonuria (SONIA 2): an international, multicentre, open-label, randomised controlled trial" è parzialmente pubblicato al link:

 

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32822600/



Qui di seguito la traduzione del riassunto in italiano

 

Efficacia e sicurezza del nitisinone somministrato una volta al giorno per i pazienti con alcaptonuria (SONIA 2): uno studio internazionale, multicentrico, in aperto, randomizzato controllato.

 

The Lancet Diabetes & Endocrinology, volume 8, numero 9, settembre 2020, pagine 732-733

 

L'alcaptonuria è una malattia rara, genetica e multisistemica caratterizzata dall'accumulo di acido omogentisico (HGA). Finora non è stata approvata alcuna terapia per ridurre l'HGA. Lo scopo di SONIA 2 era di studiare l'efficacia e la sicurezza del nitisinone somministrato una volta al giorno per ridurre l'escrezione di HGA nei pazienti con alcaptonuria e di valutare se il nitisinone ha un beneficio clinico.

 

Metodi

SONIA 2 è stato uno studio di 4 anni, in aperto, in cieco per il valutatore, randomizzato, senza trattamento controllato, a gruppi paralleli, condotto in tre siti nel Regno Unito, Francia e Slovacchia. I pazienti di età pari o superiore a 25 anni con alcaptonuria confermata e qualsiasi manifestazione clinica della malattia sono stati assegnati in modo casuale (1: 1) a ricevere nitisinone orale 10 mg al giorno o nessun trattamento. I pazienti non potevano essere mascherati anon essere consapevoli del trattamento a causa dei cambiamenti di colore nelle urine, ma lo studio è stato per quanto possibile in cieco dal valutatore. L'endpoint primario era dterminare l'escrezione urinaria giornaliera di HGA (u-HGA24) dopo 12 mesi.

Valutazione clinica: Il punteggio cAKUSSI (Alkaptonuria Severity Score Index) è stato valutato a 12, 24, 36 e 48 mesi. Le variabili di efficacia sono state analizzate in tutti i pazienti assegnati in modo casuale con una misurazione u-HGA24 valida al basale. Le variabili di sicurezza sono state analizzate in tutti i pazienti assegnati in modo casuale. Lo studio è stato registrato su ClinicalTrials.gov (NCT01916382).

 

Risultati

Tra il 7 maggio 2014 e il 16 febbraio 2015 sono stati selezionati 139 pazienti, di cui 138 inclusi nello studio, con 69 pazienti assegnati in modo casuale a ciascun gruppo. 55 pazienti nel gruppo nitisinone e 53 nel gruppo di controllo hanno completato lo studio. u-HGA24 a 12 mesi era significativamente diminuito del 99,7% nel gruppo nitisinone rispetto al gruppo di controllo (rapporto della media geometrica aggiustata di nitisinone/controllo 0,003 [IC 95% da 0,003 a 0,004], p <0 0001 ). A 48 mesi, l'aumento del punteggio cAKUSSI rispetto al basale è stato significativamente inferiore nel gruppo nitisinone rispetto al gruppo di controllo (differenza media aggiustata –8,6 punti [da –16,0 a –1,2], p = 0,23) . 400 eventi avversi si sono verificati in 59 (86%) pazienti nel gruppo nitisinone e 284 eventi si sono verificati in 57 (83%) pazienti nel gruppo di controllo. Non si sono verificati decessi correlati al trattamento.

 

Interpretazione

Il nitisinone 10 mg al giorno è stato ben tollerato ed efficace nel ridurre l'escrezione urinaria di HGA. Il nitisinone ha ridotto l'ocronosi e migliorato i segni clinici, indicando una progressione della malattia più lenta.

 

Finanziamento

Settimo programma quadro della Commissione europea.