Gli studi di un gruppo di ricerca italiano hanno definito la connessione fra alcaptonuria e amiloidosi secondaria. Questo può portare a nuove terapie nella cura della malattia.

 

Clicca qui per visualizzare l'articolo